RIDUZIONE FANGHI BIOLOGICI

 


 

Si tratta di un'applicazione relativamente recente che consente di ridurre drasticamente la quota dei fanghi di supero da smaltire. Trattando con specifici dosaggi di ozono una quota della portata dei fanghi di ricircolo è possibile ridurre del 35-45% il volume totale dei fanghi da smaltire. Il sistema è facilmente applicabile a qualsiasi impianto biologico già esistente e si compone essenzialmente delle seguenti parti: generatore di ozono, serbatoio e sistema di contatto, distruttore di ozono residuo. L’ozono esercita una selezione sui batteri che compongono il fango attivo, danneggiando i filamentosi a vantaggio delle specie più efficienti. I vantaggi portati da questa tecnologia non sono riconducibili al solo aspetto economico, seppur significativo, ma sono da ricercare anche nel notevole aumento di efficienza dell'impianto biologico globale. La selezione batterica aumenta notevolmente la sedimentabilità del fango incrementando l'efficienza del processo e riducendo l'impiego di agenti chimici e flocculanti.