INDUSTRIA FARMACEUTICA


Le principali applicazioni nell'industria farmaceutica riguardano:

- Disinfezione/sanificazione dei circuiti idraulici: l'ozono esercita un azione ossidante molto più potente ed efficace del cloro (o analoghi), non genera sottoprodotti, e ritorna ad essere semplicemente ossigeno una volta esplicata la sua azione. Tali caratteristiche permettono di non lasciare residui all'interno dei circuiti idraulici, che potrebbero alterare i prodotti finali che ne vengono a contatto, in questo caso i farmaci.

- Disinfezione dell'acqua di processo: l'industria farmaceutica richiede acqua ultra-pura da impiegare nei processi di produzione di diverse categorie di farmaci. L'ozono permette di ottenere un'acqua completamente sterile dal punto di vista microbiologico, e di ossidare componenti inorganiche come ferro e manganese che possono essere presenti nell'acqua di pozzo o di rete utilizzata.

- Ozonolisi per la sintesi di farmaci: l'ozono è impiegato nei processi di sintesi di antibiotici e altre categorie di farmaci; l'ozono, a basse temperature, permette di condurre reazioni specifiche di ozonolisi minimizzando le reazioni secondarie.

- Trattamento delle acque di scarico: i reflui farmaceutici sono spesso caratterizzati dalla presenza di tensioattivi, COD e colore; i livelli di tali componenti devono essere abbattuti sotto i limiti indicati dalle tabelle di scarico.

Ozono Elettronica Internazionale possiede decine di referenze nell'ambito dell'industria farmaceutica, in ogni applicazione sopra descritta.